Manifestazioni

Servizi al cittadino

Spazio Utenti

Utenti
Registrati: 118
In linea: 0

Log In
 
 
Registrazione
Recupera password

Taverna Dei Sanniti

ECOLOGIC FIRE
Modifica Bando - Gara


Recupero Urbano finalizzato al miglioramento delle aree limitrofe agli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica


Pubblicato il 30/07/2008, scadenza il 29/08/2008


Bando
Disciplinare di gara
Modello A
Modello B
Modello C

COMUNE  DI  PIETRABBONDANTE

PROVINCIA  DI  ISERNIA

 

 

Via Municipio, n° 2

 

Telefono

Centralino 0865/76130 - Sindaco 0865/76272

Telefax          0865/769079

E – mail              Municipio@Pietrabbondante.com

 

 

Prot. n° 2370                                                                                                           Lì, 30 luglio 2008

 

BANDO DI GARA

 

 

C.I.G. (Codice Identificativo Gara)

 

0

 

1

 

9

 

4

 

0

 

3

 

5

 

A

 

B

 

C

 

 

CUP

 

B

 

8

 

3

 

D

 

0

 

7

 

0

 

0

 

0

 

1

 

1

 

0

 

0

 

0

 

2

 

 

SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE

 

1.1)            DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

 

Denominazione Ufficiale: Comune di PIETRABBONDANTE (IS);

Indirizzo postale: Via Municipio, n° 2 – PIETRABBONDANTE – Codice postale: 86085 – Paese: Italia

Punti di contatto: Ufficio Tecnico Comunale – Telefono 0865/76130. All’attenzione di: Responsabile del Servizio Tecnico Arch. Massimo Notaro – posta elettronica: ufficio.tecnico@pietrabbondante.com – Fax: 0865/769079.

Indirizzo internet: Ente aggiudicatore: www.pietrabbondante.com

Profilo del committente: www.pietrabbondante.com

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti di contatto sopra indicati.

Le offerte vanno inviate a: i punti di contatto sopra indicati.

 

1.2)            INDIRIZZO PRESSO IL QUALE E’ POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI:

Come al punto 1.1

 

1.3)            INDIRIZZO PRESSO IL QUALE E’ POSSIBILE OTTENERE LA DOCUMENTAZIONE:

Come al punto 1.1

 

1.4)            INDIRIZZO AL QUALE INVIARE LE OFFERTE

Come al punto 1.1

 

1.5)            TIPO DI AMMISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Livello locale

 

 

 

SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO

 

II.1) DESCRIZIONE

 

II.1.1.) Denominazione conferita all’appalto dall’ente aggiudicatore

 

Esecuzione dei lavori di “Recupero urbano finalizzato al miglioramento delle aree limitrofe agli alloggi di edilizia residenziale pubblica”.

 

II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna.

 

Procedura aperta di cui all’art. 3 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.;

Esecuzione, ai sensi dell’art. 53, comma 2, lettera a) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i..

Siti o luoghi principali dei lavori: Via Ciro Menotti e  Salita S. Maria - centro urbano di Pietrabbondante  (IS).

 

II.1.3) Il bando riguarda: Un appalto pubblico

 

II.1.5) Breve descrizione dell’appalto

 

L’appalto ha per oggetto l’esecuzione dei lavori di “Recupero urbano finalizzato al miglioramento delle aree limitrofe agli alloggi di edilizia residenziale pubblica”.

 

II.1.6) L’appalto rientra nel campo di applicazione sugli appalti pubblici (AAP): SI

 

II.1.7) Divisione in lotti. NO

 

II.1.8) Ammissibilità di varianti. SI

 

II.2) QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL'APPALTO

 

II.2.1) Quantitativo o entità totale

 

a)       importo complessivo dell’appalto (compresi oneri per la sicurezza): € 163.702,38 (euro centosessantatremilasettecentodue/38);          

b)       oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: € 1.781,13 (euro millesettecentoottantuno/13);

c)      importo complessivo dell’appalto al netto degli oneri di sicurezza: € 161.921,25 (euro centosessantunomilanovecentoventuno/25);

d)      lavorazioni di cui si compone l’intervento:

 

Lavorazione

Categoria D.P.R. 34/2000

Qualificazione obbligatoria

(si/no)

Importo (euro)

%

Indicazioni speciali ai fini della gara

prevalente o scorporabile

subappaltabile

(si/no)

Pavimentazioni

OG3

SI

161.921,25

100

prevalente

30%

 

L’impresa singola può partecipare alla gara qualora sia in possesso della qualificazione per la categoria prevalente per l’importo totale dei lavori a base di gara.

 

La categoria prevalente OG3 per classifica adeguata, è subappaltabile nel limite del 30% (trenta per cento) ai sensi dell’art. 118, 2° comma del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. ;

Le lavorazioni riportate nel prospetto che segue sono scorporabili e subappaltabili unicamente a soggetti abilitati ai sensi della normativa vigente in materia:

lavorazione

Categoria

D.P.R. 34/2000

Importo

%

Impianto di pubblica illuminazione

OG10

15.368,51

9,49

 

 

II.3) DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE

 

Per l’esecuzione dei lavori: entro il termine indicato all’art. 14 del capitolato speciale d’appalto allegato al progetto esecutivo posto a base di gara, decorrente dalla data del verbale di consegna dei lavori stessi, ovvero entro il minor termine, corrispondente a quello indicato in offerta da parte dell’aggiudicatario della gara.

 

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO

 

III.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL'APPALTO

 

III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste

 

L’offerta dei concorrenti deve essere corredata da:

 

a)      cauzione provvisoria di cui all’art. 75 del D.Lgs. n° 163/2006 pari almeno al 2% (due per cento) dell’importo complessivo dell’appalto, costituita alternativamente:

-          da versamento in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso aziende autorizzate,  a titolo di pegno  a favore dell’amministrazione aggiudicatrice;

-          da fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del D.Lgs. n. 385/1993, che svolgono in via esclusiva  o prevalente  attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero  dell’economia e delle finanze. La garanzia, rilasciata in osservanza del decreto ministeriale n. 123/2004, deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la  rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2, del c.c., nonché l’operatività della garanzia medesima  entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante ed avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta;

b)      dichiarazione di un istituto bancario, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure di un intermediario finanziario iscritto nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del d. lgs. n. 385/1993 contenente l’impegno a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del contratto di cui all’art. 113 del D.Lgs. n. 163/2006 qualora l’offerente risultasse affidatario. La dichiarazione dovrà altresì contenere l’impegno a rinnovare  la garanzia di ulteriori 180 giorni, su richiesta della stazione appaltante, nel caso in cui al momento della sua scadenza, non sia ancora intervenuta l’aggiudicazione.

All’atto del contratto l’aggiudicatario deve prestare:

a)      cauzione definitiva nella misura e nei modi dell’art. 113  del D.Lgs. n. 163/2006 e dell’art. 101 del D.P.R. n. 554/1999 e s. m. in conformità del decreto n. 123/2004;

b)      polizza assicurativa di cui all’art. 129, comma 1, del D.Lgs. n 163/2006 e all’art. 103 del  D.P.R. n. 554/1999 e s. m. in conformità del decreto n. 123/2004, relativa alla copertura dei seguenti rischi: danni di esecuzione (CAR) con il massimale previsto all’art. 34. del Capitolato Speciale di Appalto e con una estensione di garanzia, prevista sempre all’art. 34 del Capitolato, a copertura dei danni ad opere ed impianti limitrofi; responsabilità civile (RCT) con il  massimale indicato sempre nello stesso articolo del Capitolato Speciale di Appalto.

Nel caso di raggruppamenti di imprese, le cauzioni saranno costituite da un unico atto nel quale saranno indicate tutte le imprese raggruppate.

 

III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia

 

Il finanziamento di € 250.000,00 è stato assegnato  con delibera di Giunta Regionale n. 1204 del 16.10.2007.

I pagamenti dei corrispettivi saranno  a corpo ai sensi  dell’art. 53, comma 4 del  D.Lgs. n.  163/2006 e s.m.i..

Le modalità di pagamento sono indicate nel capitolato speciale di appalto a base di gara e nel disciplinare di concessione del finanziamento allegato alla sopraccitata delibera di G.R. 1204/2007. Tali pagamenti avverranno solo dopo aver ottenuto l’accredito delle somme necessarie da parte della Regione Molise.

La Stazione appaltante non risponderà degli interessi per ritardato pagamento dovuto al mancato e/o ritardato accredito dei fondi da parte della Regione Molise – Ente finanziatore – per fatto non imputabile alla stessa.

 

III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di imprenditori, di fornitori o di prestatori di servizi aggiudicatario dell'appalto.

 

Sono ammessi alla gara i soggetti di cui all’art. 34 del D.Lgs. 163/2006, nonché i concorrenti stabiliti in altri Stanti membri della U.E.

Non possono partecipare alla gara le imprese che si trovino tra loro in una delle situazioni di controllo di cui all’art. 2359 c.c. Qualora alla procedura partecipi uno dei soggetti di cui al comma 1 del predetto art. 34 del D.Lgs 163/2006, è vietata la partecipazione alla medesima dei singoli associati, consorziati o membri del gruppo; all’atto della presentazione dell’offerta, i consorzi di cui al comma 1, lett. b), e c) dell’art. 34, del D.Lgs 163/2006, sono tenuti ad indicare i singoli consorziati per conto dei quali concorrono.

 

III.1.4) Altre condizioni particolari cui è soggetta la realizzazione dell’appalto. No

 

III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

 

III.2.1) Situazione personale degli operatori: Vedasi disciplinare di gara.

 

III.2.2) Capacità di carattere tecnico economico – Tipo di prove richieste:

 

I concorrenti devono essere in possesso di attestazione rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 34/2000 e s. m. regolarmente autorizzata, in corso di validità, che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate, ai sensi dell’art. 95 del D.P.R. n. 554/1999 e s. m., ai lavori da assumere.

I concorrenti stabiliti in stati aderenti all’Unione Europea, qualora non siano in possesso dell’attestazione, devono essere in possesso dei requisiti previsti dal D.P.R. n. 34/2000 accertati, ai sensi dell’art. 3, comma 7, del suddetto D.P.R. n. 34/2000, dell’art. 47 del d. lgs. n. 163/2006 e dell’art. 38, comma 5, del d. lgs. n. 163/2006.

AVVALIMENTO:  il concorrente può  ricorrere all’istituto dell’avvalimento disciplinato dall’art. 49 del d. lgs. n. 163/2006 e s.m.i. nei limiti e con le prescrizioni in esso previste. In tal caso dovrà allegare, a pena di esclusione, le dichiarazioni e la documentazione previste dallo stesso articolo. 

 

III.2.3) Appalti riservati: No

 

SEZIONE IV: PROCEDURA

 

IV.1) TIPO DI PROCEDURA. Aperta

 

IV.2) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE. Offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., in base ai criteri indicati di seguito:

 

A)

PREZZO:

(importo complessivo offerto)…………………………………………………………..

 

peso

 

20

 

 

 

 

B)

QUALITA’, PREGIO TECNICO, MIGLIORIE E CARATTERISTICHE ESTETICHE FUNZIONALI:

(innovazione, qualità e design nelle forniture, soluzioni tecnico-funzionali migliorative nel rispetto del progetto esecutivo posto a base di gara…………………………………………………….………………………………….

 

 

 

 

peso

 

 

 

 

40

 

 

 

 

C)

INNOVAZIONE E VALUTAZIONE COSTI-BENEFICI IN TERMINI DI  GESTIONE, MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA:

(valore in termini di capacità di mantenere nel tempo, qualità, funzionalità, efficienza, risparmio energetico e ridotta manutenzione ivi compresa l’attività di assistenza tecnica per un dato periodo) ………………………………………………

 

 

 

 

peso

 

 

 

 

25

 

 

 

 

D)

TERMINE DI ESECUZIONE DEI LAVORI (in giorni):

(con   riferimento   ai  giorni  indicati nel  capitolato speciale  d’appalto a base di gara)………………………………………………………………………………………..

 

 

peso

 

 

15

 

 

 

 

 

TOTALE PESI…………………………………………………………………………….

 

100

 

Relativamente al punteggio totale raggiunto dai criteri di valutazione di cui alle lettere B), C), D), di cui sopra, saranno escluse dalla gara quelle offerte che non abbiano raggiunto il punteggio minimo di 40/80 e almeno il 50% di ogni singolo peso previsto per ciascun criterio di valutazione in quanto considerate non idonee alle esigenze dell’Amministrazione comunale. Il calcolo dell’offerta economicamente più vantaggiosa è effettuato, ai sensi dell’art. 91 del regolamento generale D.P.R. 21.12.1999 n. 554, con il metodo “aggregativo – compensatore”, di cui all’allegato B dello stesso DPR 554/99, con l’avvertenza che per quanto riguarda i coefficienti V (a) gli stessi saranno determinati, in riferimento al relativo comma a) dell’allegato B attraverso la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari.  

           

IV. 3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO

 

IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice:

 

CIG.0194035ABC

 

IV.3.2) Documenti di gara e complementari – condizioni per ottenerli:

 

Il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell'offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell'appalto nonché gli elaborati grafici, il computo metrico, il capitolato speciale di appalto, il piano di sicurezza  sono visionabili presso l’Ufficio Tecnico di questo Ente nei giorni di lunedì e giovedì,  dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle 15,30 alle 17,30. E’ possibile acquistarne copia, previa prenotazione almeno tre (3) giorni prima c/o l’Ufficio Tecnico di questo Comune, e versamento del costo delle fotocopie.  La visione e il ritiro dei documenti del progetto è consentita soltanto ai titolari e/o legali rappresentanti, ovvero a persona munita di delega e di documento di riconoscimento. Non è consentita la presentazione  da parte della stessa  persona di più deleghe al ritiro della documentazione per la partecipazione a gara.  

Il presente bando, disciplinare di gara, schema di istanza e di offerta sono, altresì, disponibili sul sito Internet www.pietrabbondante.com;

IV.3.3) Scadenza fissata per la ricezione delle offerte:

Ore  12,00 (dodici)  del giorno 29 agosto 2008

IV.3.4) Lingua/e utilizzabile/i nelle offerte: ITALIANO                          

IV.3.5) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato dalla propria offerta:

180 giorni (dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte);

IV.3.6) Modalità di apertura delle offerte:

Secondo quanto previsto nel disciplinare di gara;

IV 3.7) Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte:

I legali rappresentanti dei concorrenti ovvero i soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti sono gli unici ai quali è consentito di far inserire eventuali osservazioni nei verbali relativi alle operazioni di gara.

IV.3.8) Data, ora e luogo:

Prima seduta pubblica in data 1 settembre 2008,  ore 10,00;

luogo  Casa Comunale – Ufficio Tecnico Comunale – Via Municipio 2 – Pietrabbondante (IS).

SEZIONE V: ALTRE INFORMAZIONI

a)      Non sono ammessi soggetti privi dei requisiti prescritti dal presente bando ed annesso disciplinare di gara. Le dichiarazioni e le attestazioni richieste ai fini della partecipazione alla gara non possono essere sottoposte ad eccezioni, riserve o condizioni. Ai sensi dell’art. 77 del D.Lgs 163/06, il metodo di comunicazione fissato da questa Stazione appaltante è il fax o la E-Mail.;

b)      In considerazione del termine del giorno 11.10.2008 fissato dalla Regione Molise, entro il quale pervenire all’inizio dei lavori, pena la perdita del finanziamento, qualora entro tale termine non venga rispettato, l’Amministrazione si riserva la facoltà di aggiudicare la gara solo a seguito della concessione di una eventuale proroga, da parte della Regione Molise, sul termine anzidetto. A tal proposito l’Impresa partecipante alla gara dovrà dichiarare di accettare tale condizione sollevando l’Amministrazione comunale da ogni responsabilità economica e giuridica al riguardo anche nel caso di perdita del finanziamento stesso;

c)      si applicano le disposizioni previste dall’art. 40, comma 7, del D.Lgs. n. 163/2006;

d)      le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere  in lingua italiana o corredati di traduzione giurata;

e)      gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro stato membro dell’Unione Europea, devono essere espressi in euro;

f)        la contabilità dei lavori sarà effettuata, ai sensi  del titolo XI del D.P.R. 554/1999, sulla base delle aliquote percentuali di cui all’art. 45, comma 6, del suddetto D.P.R. applicate all’importo contrattuale pari al prezzo offerto aumentato dell’importo degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto II.2.1 lett. b) del presente bando; le rate di acconto saranno pagate con le modalità previste dall’articolo 21 del Capitolato Speciale d’Appalto e dal disciplinare di concessione del finanziamento allegato alla sopraccitata delibera di G.R. 1204/2007, le cui condizioni sono state accettate con delibera di G.C. n. 92/07, e delle ultime disposizioni impartite dalla Regione Molise. Tali pagamenti avverranno solo dopo aver ottenuto l’accredito delle somme necessarie da parte della Regione Molise;

g)      gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi;

h)      i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall’aggiudicatario che è obbligato a trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture quietanzate con l’indicazione delle ritenute a garanzia effettuate;

i)        la stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’art. 140  del D.Lgs. n. 163/2006;

j)        è esclusa la competenza arbitrale;

k)      i dati raccolti saranno trattati, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, esclusivamente nell’ambito della presente gara;

l)        responsabile del procedimento:  Arch. Massimo Notaro  tel 0865/76130;

 

VI) PROCEDURE DI RICORSO

 

VI.1.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso:

 

T.A.R. Regione Molise, via San Giovanni (palazzo poste) 86100 Campobasso

 

VI.1.2) Presentazione di ricorso:

 

Informazioni precise sui termini di presentazione del ricorso: I ricorsi avverso il presente bando di gara possono essere notificati alla stazione appaltante entro 60 giorni dalla data di pubblicazione. Avverso le eventuali esclusioni conseguenti all’applicazione del bando di gara potrà essere notificato ricorso entro 60 giorni dal ricevimento dell’informativa di esclusione dalla gara d’appalto.

 

VI.4.3) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione di ricorso:

 

Responsabile del procedimento di gara.

 

Pietrabbondante, lì 30 luglio 2008

 

 

 

 

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

F.TO          Arch. Massimo Notaro

 

Bando
Disciplinare di gara
Modello A
Modello B
Modello C



 

Computer Art - 0865 451092 * http://www.computerartweb.it * claudio@computerartweb.it
By Claudio Di Ciocco