Manifestazioni

Servizi al cittadino

Spazio Utenti

Utenti
Registrati: 118
In linea: 0

Log In
 
 
Registrazione
Recupera password

Taverna Dei Sanniti

ECOLOGIC FIRE
Monumento ai Caduti.

Monumento ai cadutiLa statua raffigura l'antico milite sannita così come lo avevano voluto gli ideatori per rappresentare al meglio il sacrificio dei caduti pietrabbondantesi nella prima guerra mondiale, quella del 1915-11918.
La storia di questo sannita è legata fortemente al sentimento di patria che avevano i nostri antenati. soprattutto gli emigranti legati più che mai alla loro terra. infatti il 26 luglio 191 9 sorse proprio in America un comitato, presieduto da Di Tullio Alessandro, che raccoglieva fondi per ricordare dignitosamente i nostri morti.
Successivamente, nel febbraio 1920 la Giunta Comunale di Pietrabbondante procedette alla nomina di un comitato locale che si occupasse di questa iniziativa.
Ne facevano parte l'allora Parroco Vassolo Don Michele. l'Avv. Di Tullio Giovanni. il Cav. Carosella Gennaro. il Sig. Di Iorio Alessandro. il Sig. Nerone Vittorio Vincenzo ed il Dott. Di Salvo Manlio.
Appena raggiunta la somma di lire 30.000 (trentamila) si decise di contattare l'artista che avrebbe dovuto realizzare il lavoro.
Fu chiamato lo Scultore Comm. Giuseppe GUASTALLA, Professore del Regio Istituto Superiore di Belle Arti di Roma che,. dopo aver visitato il Paese, indicati come luogo ideale per la collocazione del Monumento il pianale situato in Aia di piano (l'attuale Piazza Vittorio Veneto). E' il 1 aprile 1921 e nell'accordo fu deciso che la somma da corrispondere, fino alla consegna dell'opera, fosse di lire 40.000 (quarantamila) che poi per le modifiche. richieste dal comitato al progetto iniziale salì a lire 48.000 (quarantottomila).
Ad incrementare il fondo pro-monumento, oltre alle offerte che continuavano a giungere dalle Americhe, contribuirono anche alcune simpatiche iniziative. Come quella degli studenti di Pietrabbondante che nel luglio 1921 costituirono una Compagnia Teatrale che recitò per tutte le vacanze consegnando il ricavato ai comitato.
Ne facevano parte: Caranci Bice Edelina. Carosella Clotilde, Ines e Maria, Diana Grazietta, Di Iorio Elisa, Di Iorio Maurina, Di Salvo Maria, Bianca e Delia, Mastronardi Ester,, Nerone Laurina,1 Nerone Maria,, Carosella Rinaldo, Carosella Ruggiero, De Geronimo Nino, Di Iorio Crispino, D'Onofrio Clemente e Rodolfo, Fabrizio Nino e Mario, Nerone Giovannino, Nerone Giuseppe e Dante, Santangelo Raffaele e Vincenzino, Vassolo Antonino.
Tutto il bronzo occorrente per la struttura, quasi 8 quintali, fu concesso dal Ministero della Guerra, per interessamento dell'Onorevole Pietravalle, in parte gratuitamente ed in parte a prezzo di favore.
L'altezza totale del Monumento è di mt. 7,00 di cui mt. 4,00 del basamento e mt. 3,00 del fante.
Sui lati del basamento furono scritti. con lettere fuse nel bronzo. i nomi dei 23 caduti:

Bartolomeo Cavino
Cirulli Giuseppe
Di Carlo Vincenzo Ruggiero
Di Iorio Arturo
Di Iorio Vincenzo
D'Onofrio Romolo
Di Pasquo Antonio
Di Pinto Antonio
Di Pinto Giovanni
Di Salvo Arcangelo
Iacovone Giovanni
Iacovone Sabatino
Nerone Fiore
Peluso Vincenzo
Pesa Domenico
Santangelo Federico
Tesone Romolo
Vassolo Arnaldo
Vitagliano Nicola
Vitullo Sestino
Zarlenga Gennaro
Zarlenga Giovanni
Zarlenga Guido

sulla faccia anteriore del basamento venne scritta l'epigrafe, dettata dal Prof. Francesco D'Ovidio:
"Da queste balze di Boviano l’antico scendeva il guerriero impavido alla difesa del Sannio, da queste discesero con egual virtù i figli di Pietrabbondante a morire per l’Italia".

Innaugurazione Monumento ai Caduti
INNAUGURAZIONE MONUMENTO (2 OTTOBRE 1922)

Il Monumento venne inaugurato il 2 ottobre 1922 con l'orazione commemorativa del Prof. Grande ufficiale Vittorio Spinazzola -Sopraintendente degli Scavi e dei Musei di Napoli –
Durante la Cerimonia vennero distribuite le decorazioni alle famiglie dei caduti.
Da qualche anno sono stati scritti, a cura dell'Amministrazione Comunale, anche i nomi dei caduti della 2^ guerra mondiale

Antenucci Antonio
Celli Amalio
Di Carlo Giuseppe
Di Iorio Alfredo
Di Salvo Giulio
Di Tata Alberino
Di Tata Giovannino
Di Tullio Renato
Gasparro Gioacchini
Labate Alfredo
Mancini Nello
Marchesani Gino
Martella Domenico
Pilla Vincenzo
Ricci Giuseppe
Ricci Vincenzo
Santangelo Pasqualino
Santini Davide
Tesone Antonio
Vitullo Claudino
Vitullo Michele
Zarlenga Enrico

I resti di quest’ultimo, caduto nel fronte russo, sono stati riportati a Pietrabbondante da qualche anno, accolti dalla cittadinanza con grande commozione .

 Vitagliano Mariclara

Computer Art - 0865 451092 * http://www.computerartweb.it * claudio@computerartweb.it
By Claudio Di Ciocco