Manifestazioni

Servizi al cittadino

Spazio Utenti

Utenti
Registrati: 118
In linea: 0

Log In
 
 
Registrazione
Recupera password

Taverna Dei Sanniti

ECOLOGIC FIRE
Chiesa S.Maria Assunta

CHIESA DI S. MARIA ASSUNTALa chiesa di Pietrabbondante è dedicata a Santa Maria Assunta in cielo, è perciò molto sentita la sua festa, che ricorre il 15 Agosto, da tutto il paese che la festeggia come la tradizione vuole, con una processione portata però in spalla da sole donne.
La chiesa sorge su una sommità dalla quale si può godere un magico e spettacolare panorama costituito da monti, boschi, paesi e vallate. Essa si staglia perfettamente contro la nuda roccia nella "Morgia della Croce" troneggia nella sua semplicità al di sopra del paese, sfidando i venti e le intemperie, richiama con il suono delle campane, che riecheggiano lontane gli abitanti di Pietrabbondante.
Salendo la lunga scalinata ci si trova davanti alla facciata anteriore, si presenta lineare, sulla sinistra il campanile con tre celle campanarie incassate in una caratteristica muratura in pietra sulla cui cima svetta la croce, al centro un ricco e sontuoso portale in stile barocco ornato di motivi floreali e comprendente una piccola nicchia nella quale si trova una scultura arcaica raffigurante, forse, S. Maria Assunta. Al di sopra del portale vi è un finestrone anch’esso in stile barocco, a destra un portale secondario.
Il muro perimetrale di destra poggia su una poderosa struttura di sostengo, a sinistra, invece, è costruito con enormi blocchi calcarei provenienti dalla vicina zona archeologica. Entrando, dal portale centrale, ci si trova in un ambiente suggestivo e luminoso, l’occhio corre dall’altare maggiore, sovrastato dall’organo a canne e dal grande crocifisso, opera di Padre Angelico, al soffitto, che si presenta che il caratteristico solaio a botte.
Attorno al perimetro della navata centrale vi sono finestroni dai quali si intravedono pezzi di cielo e filtrano raggi di sole che danno alla Chiesa una luce particolare.SanVinIntChiesa.jpg (124102 byte)
La fotografia interna ha subito nel corso dei secoli numerose trasformazioni e l’attuale aspetto, riferimento al secondo barocco, è successivo al 1696 ed è realizzato a forma di croce latina, divisa in tre navate delimitate da grossi pilastri quadrangolari intonacati, che sorreggono le arcate a tutto sesto.
Nella navata di destra si nota un sarcofago rinvenuto nel corso dei lavori di ristrutturazione post- terremoto (1990) al disotto del pavimento, poi le statue di S. Nicola di Bari, S. Francesco di Paola (1867) e S. Rocco Confessore.
Nel transetto di destra è situata la tela a olio di Padre Angelico Zarlenga O.P. dedicata al nostro protettore
S. Vincenzo Ferreri, che ricorda la mancata distruzione dell’abitato da parte delle truppe naziste in ritirata nel 1943 ed il ritorno dei numerosi prigionieri dai campi di concentramento, come simboleggia la catena spezzata ai piedi del Santo. Nella parte frontale dello stesso transetto, vi è il fonte battesimale realizzato in marmo pregiato.
Nella navata sinistra vi sono le statue lignee del Sacro Cuore e di S. Antonio, in fine il quadro rappresentante S.Randisio Borrello (opera di Domenico Cirulli 1994).

Computer Art - 0865 451092 * http://www.computerartweb.it * claudio@computerartweb.it
By Claudio Di Ciocco